Cari lettori,

nell’articolo di oggi voglio lasciar segno di quanto sta succedendo nella mia amata Regione Puglia oggi, nel 2020!

In vista delle elezioni regionali dell’imminente 20 -21 settembre l’attuale Presidente della Regione Emiliano aveva siglato (nel mese di luglio) uno schema di disegno di legge per la modifica della legge elettorale regionale al fine di garantire la doppia preferenza di genere per garantire una effettiva rappresentanza delle donne negli organi legislativi;  ciò a seguito di una precedente e costante sollecitazione ad adempiere (onde uniformarsi a tutte le altre Regioni), da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri Conte.

Passata la prima fase, ovvero l’approvazione da parte della commissione competente, occorreva l’approvazione in Consiglio Regionale che nella notte tra il 28-29 luglio dopo una lunga discussione tra maggioranza e opposizione NON HA APPROVATO LA DOPPIA PREFERENZA DI GENERE per mancanza di numero legale (parte dei consigliere regionali avevano abbandonato l’aula e con ciò si è dovuta dichiarare la chiusura dei lavori, oltre al ritardo di oltre 5 ore del Consiglio Regionale).

UN VERO E PROPRIO OSTRUZIONISMO che non andrei ad attribuire ad una coalizione piuttosto che ad un’altra ma porrei attenzione nella SCONFITTA NEL COMPLESSO!

Mi dico:

  • Ma che manovra meschina ci hanno tratto?
  • Ma nelle mani di chi siamo?
  • E soprattutto: come si permettono di umiliare le donne ancora una volta?

Non possono impedire la nostra presenza nei luoghi della politica istituzionale e delle decisioni.

Non è possibile che la Regione NON si adegui ad una legge nazionale.

Come sempre, tanti sono i commenti riportati dai diversi consiglieri ed esponenti politici regionali, con i quali gli uni attribuiscono la colpa agli altri della mancata approvazione, ma non mi preme riportarli qui; molti propongono, dato il caos, un consiglio straordinario entro il 5 agosto in vista delle imminenti elezioni, solo per l’approvazione della doppia preferenza, ma se così non fosse solo il Governo potrà intervenire per tutelarci.

Il Presidente Emiliano ha riportato su Facebook che ha provato sdegno per quanto accaduto e che ha contattato il Governo per informarlo di quanto accaduto e dando il pieno consenso all’emissione di un provvedimento che introduca la doppia preferenza, affermando che “la battaglia continua”.

Spero ci siano delle ripercussioni in merito e che effettivamente sia garantita la NOSTRA PRESENZA altrimenti da DONNA PUGLIESE sento di esprimere pubblicamente RISENTIMENTO E MALCONTENTO perché interventi del genere dovrebbero essere presentati come punti cardini e fondamentali da NON ridurre a ridosso delle elezioni ma che facciano da PILOTA in tutta la legislatura regionale!

Ci tenevo in questo articolo a parlarvi anche di questo tema, che non va assolutamente trascurato.

“Se si vuole apportare un cambiamento OCCORRE essere forza MOTRICE e promotore dello stesso.

Io ho sempre odiato il maschilismo e l’abuso di potere, la presenza delle DONNE è fondamentale per il bene del Paese quali Mamme, Lavoratrici, Figlie, Studentesse, Mogli ma soprattutto PROFESSIONISTE ovvero PORTATRICI DI VALORE sotto qualsiasi fronte per la NOSTRA ITALIA!!!”

VIVA LE DONNE E IL RISPETTO PER ESSE!!!

Written with love

Pam

Leave a comment

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.